Volontariato ai tempi del Coronavirus

Volontariato ai tempi del Coronavirus

Con tutta l’Italia in zona rossa e molte frontiere chiuse (se non per legge, almeno di fatto), viene da chiedersi che ne sarà del volontariato nei prossimi mesi. Così come tutti gli aspetti della nostra quotidianità sono stati alterati dalla diffusione del Coronavirus, anche il nostro spirito di solidarietà e le nostre attività di volontariato devono trovare un modo per adattarsi alle nuove misure di sicurezza. Dobbiamo quindi lasciar perdere, e almeno per qualche settimana, chiuderci nel nostro isolamento senza pensare agli altri? Neanche per idea! Ecco alcune cose che possiamo fare per continuare a svolgere volontariato ai tempi del Coronavirus.

Nota: evitare di recarsi all’estero in questo momento

Il nostro paese sta attraversando la fase più acuta dell’epidemia. Se per qualche motivo il vostro viaggio di volontariato di marzo o aprile non fosse stato annullato in questi giorni, annullatelo voi. La prima cosa che potete fare per gli altri, in questo momento, è essere responsabili e riconoscere che chiunque potrebbe essere portatore del virus. Anche voi.

Fare volontariato, rimanendo a casa

Anche voi non sapete come passare questi giorni di quarantena? Avete già visto tutte le serie di Netflix e Amazon Prime? Siamo qui per ricordarvi che esiste il volontariato online e in remoto! Questo significa che possiamo continuare a dare una mano a ben più di un metro di distanza, senza uscire da casa nostra.

Sull’Ayni Network trovate diverse opportunità di servizio da svolgere in modalità online: traduzioni, comunicazioni, campagne di fundraising online, contabilità e diversi compiti amministrativi. Siete bravi con il computer? Ve la cavate con le lingue? Ne sapete di marketing e comunicazioni? Allora date una mano a queste splendide organizzazioni che vivono grazie al volontariato! Se non adesso che avete tempo, quando?

(Fai click sul nome per saperne di più)

Apeiron Onlus in Nepal – Donne e Sviluppo Socioeconomico

Cerchiamo traduttori, editor, copywriters, social media managers… Il vostro prezioso sostegno permette il lavoro del nostro team a Kathmandu dove ci occupiamo dell’accoglienza e dell’empowerment delle donne vittime di violenza di genere.

Safeplan in Ugandaincome generation e sviluppo della comunità a partire dai giovani e dalle donne

La nostra Ong sta crescendo rapidamente. Il nostro lavoro consiste nel realizzare vari progetti di income generation a vantaggio di donne e giovani, e per fare questo abbiamo bisogno di ampliare il nostro pubblico di sostenitori. Dacci una mano a migliorare la nostra web, i nostri social o la nostra strategia di gestione e fundraising. Desiderabile esperienza o studi in: fundraising, comunicazione, web development/design… (siamo ugandesi! Scrivici in inglese!)

GROWTH in Perù – sviluppo comunitario in contesti post-emergenza

Stiamo realizzando un ambizioso progetto di sviluppo a Piura in Perù ed abbiamo bisogno del sostegno di un appassionato gruppo di volontari che ci diano una mano in diversi ambiti, dalle comunicazioni al fundraising! Se hai esperienza in questi settori, contattaci!

ENVenture in Uganda – green economy per lo sviluppo

La nostra missione consiste nell’avviare piccole iniziative commerciali sostenibili affinché le comunità rurali possano fare affidamento su una fonte di reddito. Promuoviamo quindi l’apertura di negozi per la vendita di apparati green, come stufe a basso consumo energetico. Stiamo cercando nuovi fellows (così chiamiamo i volontari!) che forniscano formazione e assistenza a queste piccole imprese. È desiderabile formazione o esperienza nei campi del marketing, dell’economia o dell’amministrazione, ed un forte interesse per la sostenibilità ambientale.

Altre opportunità di volontariato remoto (da casa) qui.

Solidarietà di quartiere

Come sappiamo, il Coronavirus è particolarmente pericoloso per certe persone, tra cui gli anziani. Questo vuol dire che se per tutti noi è importante non uscire di casa a meno che non sia strettamente necessario, per loro lo è di più. È stato un piacere, in questi giorni di smarrimento, vedere che in tante città italiane il valore di essere “vicini” è stato riscoperto con un semplice bigliettino: “Se avete bisogno che faccia la spesa per voi, fatemelo sapere”.

E se siete in condizione di donare il sangue, c’è qualcos’altro che potete fare: con la campagna #escosoloperdonare l’Avis lancia un appello a tutti gli italiani, perché le trasfusioni sono un livello ESSENZIALE di assistenza.

Riscopriamoci #volontariacasa

———

Vogliamo conoscere le tue storie di solidarietà ai tempi del Coronavirus! Mandaci un messaggio o usa #volontariacasa su Instagram!

Iscriviti alla newsletter!

* indicates required

Ti è piaciuto? Condividilo!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest